What
  • Accredito Culto
  • Alimentari
  • Arte Judaica
  • Catering
  • Cimiteri
  • Comunità
  • Elenco prodotti (ARI)
  • Events Planner
  • Forni, pasticcerie e gelaterie
  • Jewish Tour
  • Kosher food
  • Librerie
  • Macellerie
  • Mense Rituali
  • Musei
  • Ospitalità
  • Quartieri Ebraici
  • Sinagoghe
  • Vini
Città
Tuttora in funzione, il cimitero di via Sorio è il settimo dei luoghi di sepoltura ebraici identificati nella storia della città. Fu aperto nel 1864 e sostituì un terreno nella zona dei precedenti cimiteri ebraici – intorno a via Campagnola -, che a partire dal 1820 era stato utilizzato sino a quell’anno.

Accanto a numerose lapidi per lo più ordinate e consone alla tradizione, si distinguono alcune sepolture più monumentali, a cappella o a edicola, di gusto tardo ottocentesco e d’inizio Novecento, tipiche del periodo dell’Emancipazione.

Nel 1955 fu realizzata una fossa comune per traslare i resti provenienti dall’antico cimitero di zona Codalunga, devastato nell’assedio del 1509 dall’esercito di Massimiliano d’Asburgo. Una lapide ricorda in particolare le figure di Jeuda Mintz, capo della prima yeshivah di Padova a partire dal 1460, e Don Itzchaq Abravanel che morì a Venezia e venne sepolto a Padova nel 1508.

Fra i personaggi illustri sepolti in via Sorio si trova il rabbino Samuel David Luzzatto, SHaDaL (1800-1865). Grande studioso e esegeta, fu uno dei principali insegnanti del Convitto Rabbinico Lombardo Veneto, aperto a Padova nel 1829. Appartengono alla sua vasta produzione opere di commento, traduzione e grammatica, nonché il sostegno e la pubblicazione postuma delle opere di altri autori.


Via Sorio, 124

Visite a cura della Comunità Ebraica di Padova

Info: segreteria_comunita@padovaebraica.it
tel. +39 049 8751106